giovedì 29 novembre 2012

SAPONE AL BURRO DI KARITE’ (Gabriella S.)

FORMULA
450 gr. Olio d'oliva
200 gr. Olio di cocco bio
150 gr. Olio di arachidi
100 gr. Olio nocciolo di palma
50   gr. Olio di ricino
******************************************
360 gr. Acqua demineralizzata
141 gr. Idrossido di sodio (sconto - 5%)
15  gr. Sodio citrato
10  gr. Cloruro di sodio (sale da cucina)
Al nastro:
10 gr. di Argilla bianca finissima
50 gr. di Burro di Karitè fuso e tiepido
40 gocce di fragranza Frangipan
40 gocce olio essenziale Bois de rose

Metodo a freddo 
Nastro medio - Temperatura di esercizio: soluzione 40° - grassi 45°.
Fase gel sotto coperta per 12 + 24 ore nello stampo - Stagionatura 6/8 settimane.
La concentrazione dell’acqua è del 36% per la presenza dell’olio di cocco e dell’olio di nocciolo di palma che danno a questo sapone una durezza straordinaria unita ad un’abbondante cremosa schiuma, e una gradevole detersione. Il bianco è naturale grazie alla colorazione pallida degli oli usati.
Si inizia disponendo sul tavolo tutti gli ingredienti della ricetta. Poiché viene utilizzata la soda caustica, fortemente irritante, è fondamentale indossare occhiali e guanti per proteggersi.
Si procede pesando l'olio, che viene quindi versato in una pentola; si inserisce il sodio citrato nell'acqua demineralizzata già pesata, facendolo sciogliere tutto.
Si inserisce il sale nell'acqua e si fa sciogliere tutto.
Poi si mette la soda nell'acqua e si mescola con cautela, mettendo da parte la miscela ottenuta.
A questo punto si scalda leggermente l'olio e si controlla, con un termometro da cucina, che sia la soluzione di soda e acqua che l'olio raggiungano i 45 gradi circa.
Una volta raggiunta la temperatura si uniscono la soluzione di soda e l'olio e si frulla il tutto con il minipimer. Si attende il nastro (medio) (cioè l'avvenuta emulsione tra grassi e soluzione liquido/soda caustica che si rileva quando, sollevando il minipimer con il sapone che cola, si possono fare dei disegni netti sulla superficie del resto del composto), e si mescola bene. Si aggiunge poi  l'argilla, il burro di karitè e la fragranza, si mescola e si versa tutto nello stampo. Infine è importante coprire lo stampo con la pellicola da cucina e con una coperta. Il sapone si sforma dopo 24 ore, quindi può essere tagliato e ricoperto con carta da forno per la stagionatura, che deve durare almeno 6/8 settimane.

QUESTA FORMULA CI E' STATA INVIATA VIA MAIL DA UNA NOSTRA LETTRICE

2 commenti:

  1. Ciao, questa ricetta mi piace molto e vorrei realizzarla, solo un dubbio sulla quantità di soda caustica, ho rifatto più volte il calcolo della soda e a me con un sconto del 5 per cento viene 138,32 grammi. Sono quasi tre grammi di differenza, mi aiutate a capire?
    Grazie mille
    L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao L,
      per le domande sul sapone ti consiglio di scrivere sul forum a noi gemellato, "La Natura è bellezza" http://naturaebellezza.forumfree.it/
      dove ci sono saponaie esperte!

      *Ele*

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.