venerdì 22 marzo 2013

I SOLUBILIZZANTI

Alcune forme cosmetiche, ad esempio i gel  i tonici o i detergenti, possono richiedere l’incorporazione di ingredienti liposolubili nella fase acquosa della formula (nei quali risultano però poco solubili).
Le principali sostanze da solubilizzare sono dei funzionali lipofili ad esempio le vitamine, degli oli essenziali ecc.
Gli agenti solubilizzanti generalmente sono dei tensioattivi solubili in acqua, che al di sopra di una certa concentrazione  si organizzano in micelle, disponendosi con le catene lipofile rivolte verso l’interno e le teste idrofile verso il mezzo acquoso. A questo punto gli ingredienti liposolubili vengono incorporati all’interno delle micelle (nella parte lipofila) e vengono solubilizzati, generando una soluzione limpida e stabile.
Tra i principali agenti solubilizzanti ricordiamo i polisorbati.
Questi tensioattivi non vengono usati come tali perchè sono molto aggressivi, quindi si useranno in piccole dosi per emulsionare gli oli in differenti quantità.
Se si vuole solubilizzare pochissima quantità grassa ad esempio oli essenziali in un gel/tonico, si userà per esempio il solubol, poliglicerile 10-laurato,ecc, .
Se invece si vuole aggiungere molto più olio in un detergente, tipo in un docciaschiuma non si solubilizzerà più ma si emulsionerà, altrimenti ci vorrebbe troppo solubilizzante, (con solo poliglicerile 10-laurato o solubol se ne dovrebbe mettere tantissimo), allora si potranno usare ad esempio il poliglicerile 3-oleato e il poliglicerile 4-caprato. ecc.
Quando si prepara (sempre a parte) il mix di olio-emulsionanti valutare il colore: se il mix è perfettamente trasparente non c'è sufficiente emulsionante, quando si opacizza anche solo vagamente va bene.
Mettere in una ciotola grassi ed emulsionanti e mescolare; se l'emulsione sbianca va bene, se si vedono le goccioline di olio, aumentare leggermente il solubilizzante, mescolare e versare nel composto.

POLIGLICERILE-3 OLEATE (Nome commerciale: Isolan go 33 ) 
EMULSIONANTE LIPOFILO PER DETERGENTI A/0 HLB 5-6
Serve per emulsionare oli  nei detergenti, la quantità varia a seconda degli oli e della loro quantità.
Pge3-oleate si associa in accoppiata al pge-4 caprato (rapporto 1 a 2).

POLIGLICERILE-4 CAPRATO (Nome commerciale: Tegosoft PC 41) 
SOLUBILIZZANTE/EMULSIONANTE IDROFILO HLB 14
Per detergenti, saponi liquidi e oli da bagno.
E' trasparente, incolore e denso come il miele.
Si associa in accoppiata a pg3 oleate (rapporto 2 a 1).

Fino a 5-6% di olio in un tonico o gel:
poliglicerile 3-oleato (0.5%)
poliglicerile 10-laurato (0,25%)

Fino a 8-10% di olio in un bagnoschiuma:
poliglicerile 3-oleato (1%)
poliglicerile 4-caprato (2%) o 10-laurato

Eventualmente se serve aumentare le percentuali poco per volta. 

POLIGLICERILE10-LAURATO 
SOLUBILIZZANTE/TENSIOATTIVO/EMULSIONANTE IDROFILO OLIO IN ACQUA HLB 15
Serve per disperdere oli essenziali e attivi oleosi in acqua, è un leggero tensioattivo infatti se si agita fa schiuma. Si usa in media al quadruplo dell'olio da solubilizzare quindi 4 g per solubilizzare 1 g di olio.
E' usato nelle preparazioni acquose per disperdere oli essenziali o nutrienti a base oleosa lasciando intatta la trasparenza, quindi tonici, acque struccanti, emulsioni dopobarba, può disperdere degli oli essenziali in un deodorante liquido, o un profumo leggerissimo a base acquosa.
Per emulsioni di creme O/A si associa  spesso con ewocream, o al 3% in accoppiata con poliglicerile3 oleate (rapporto 2 a 1).

BIOSOLV (Nome commerciale)
(Caprylyl/Capryl Wheat Bran/Straw Glycosides; Aqua; Fusel Wheat Bran/Straw Glycosides; Polyglyceryl-5 Oleate; Sodium Cocoyl Glutamate; Glyceryl Caprylate)
Biosolv è un prodotto di nuova generazione, una miscela di solubilizzante realizzata al 100% con materie prime naturali.
E' possibile solubilizzare in acqua o sistemi acquosi profumi, oli essenziali e altre sostanze lipofile ottenendo soluzioni trasparenti.
La sua indipendenza dal Ph lo rende adatto a differenti applicazioni cosmetiche, sebbene il range di ph ideale, piuttosto ampio, è compreso nell’intervallo 4,5 – 7,5.
Di facile uso, lavora a temperatura ambiente
Il rapporto mix di oli e solubilizzante è 1:2,5.

SOLUBOL (Nome commerciale)
(Glicerina, Cocos nucifera, Lecitina, Maltodestrina, Acacia, Tocoferolo, Acido ascorbico, Rosmarinus officinalis ).
Un prodotto naturale, il Solubol è una disperdere in modo uniforme olio essenziale in acqua / idrosol.  Ha un aroma molto delicato che non sembra influenzare l'aroma della miscela.
Si usa in media al quadruplo dell'olio da solubilizzare quindi 4 g per solubilizzare 1 g di olio.
E' usato nelle preparazioni acquose per disperdere oli essenziali o nutrienti a base oleosa lasciando intatta la trasparenza, quindi tonici, acque struccanti, emulsioni dopobarba, può disperdere degli oli essenziali in un deodorante liquido, o un profumo leggerissimo a base acquosa.
Aggiungere al composto almeno 20 ml di acqua.

Tratto dal forum di Lola.

4 commenti:

  1. Ciao a tutti/e
    Ho una domanda: quali sono le carattristiche del capryl caprico glucoside? Può essere usato come solubilizzante in gel e tonici? In caso affermativo quali sono le proporzioni di utilizzo?
    Grazie di cuore
    C.

    RispondiElimina
  2. Indicazioni:Shampoo, specie in quelli d’uso frequente,
    shampoo per bambini e capelli delicati, doccia
    e bagnoschiuma. Detergenti intimi. Detergenti per viso e mani.
    Può essere impiegato come emulsionante idrofilo primario in
    creme e latti tipo O/A, in coppia con alcol cetilico, steroli,
    glicerilstearato.
    Dosi consigliate Dal 5% al 10% (La dose ottimale è intorno al
    25% rispetto a quella del tensioattivo primario)

    RispondiElimina
  3. posso utilizzare il capryl caprico glucoside per la relaizzazione di acqua profumata o gel per mani o piedi dove voglio aggiungere tryetil citrato e oli essenziali?

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.