martedì 23 luglio 2013

ZANZIBAR SOAP BAR (Alice T.)


FORMULA
300 g olio d'oliva
250 g burro di  karitè
200 g olio di palma bio
50 g burro di mango
100 g olio di ricino
50 g olio di riso
****************************
320 g acqua distillata
133 g soda (-5%)
10 g sodio lattato
10 g acido citrico
****************************
A nastro:
50 g burro di mango
1 cucchiaino di mica "verde oceano"
mica "oro" quanto basta per spolverare i vari strati
10 ml fragranza "marina"
PROCEDIMENTO
Si inizia disponendo sul tavolo tutti gli ingredienti della ricetta. Poiché viene utilizzata la soda caustica, fortemente irritante, è fondamentale indossare occhiali e guanti per proteggersi.
Si scioglie l'acido citrico nell'acqua, si aggiunge il sodio lattato e poi la soda, quindi far raffreddare.
A questo punto si scaldano leggermente i grassi e si controlla, con un termometro da cucina, che sia la soluzione di soda e acqua che i grassi  raggiungano i 45 gradi circa.
Una volta raggiunta la temperatura si uniscono la soluzione di soda e l'olio e si frulla il tutto con il minipimer. Si attende il nastro (cioè l'avvenuta emulsione tra grassi e soluzione liquido/soda caustica che si rileva quando, sollevando il minipimer con il sapone che cola, si possono fare dei disegni netti sulla superficie del resto del composto), e si mescola bene. Si aggiunge la fragranza. Si aggiunge la mica "verde oceano" e mi mescola. Si versa il sapone nello stampo a strati, spolverando la mica "oro" in mezzo.  Si decora il sapone con glitter. Infine è importante coprire lo stampo con la pellicola da cucina e con una coperta. Il sapone si sforma dopo 24 ore, quindi può essere tagliato, timbrato e ricoperto con carta da forno per la stagionatura, che deve durare almeno 6 settimane.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.