venerdì 27 dicembre 2013

SAPONE FRAGOLA E PANNA (Alice T.)



FORMULA

Olio extravergine d'oliva 470 g
Olio di cocco 250 g
Olio di ricino 100 g
Burro di cacao 100 g
Burro di karitè 50 g
Acido stearico 30 g
Biossido titanio 2 cucchiaini
******************************
Acqua distillata 330 g
Acido citrico 10 g
Soda caustica 145,4 g
Sconto soda 5%
******************************
A nastro:
Burro di karitè 50 g (già conteggiato sopra)
Mica strawberry
Fragranze fragola e panna 10 g
(ma mi sono dimenticata di metterle -.-)
PROCEDIMENTO
Si inizia disponendo sul tavolo tutti gli ingredienti della ricetta. Poiché viene utilizzata la soda caustica, fortemente irritante, è fondamentale indossare occhiali e guanti per proteggersi.
Si procede pesando i grassi, che vengono messi in una pentola; poi a parte si versa l'acido citrico in acqua e si fa sciogliere bene, si aggiunge piano la soda nell'acqua e si mescola con cautela, mettendo da parte la miscela ottenuta.
A questo punto si scaldano leggermente i grassi con il biossido di titanio (frullando per amalgamare)e si controlla, con un termometro da cucina, che sia la soluzione di soda e acqua che i grassi  raggiungano i 40 gradi circa.
Una volta raggiunta la temperatura si uniscono la soluzione di soda e l'olio e si frulla il tutto con il minipimer. Si attende il nastro (cioè l'avvenuta emulsione tra grassi e soluzione liquido/soda caustica che si rileva quando, sollevando il minipimer con il sapone che cola, si possono fare dei disegni netti sulla superficie del resto del composto), e si mescola bene.
Si aggiunge poi il burro di karitè sciolto ( non bollente), e si mescola; si aggiunge la fragranza e si divide in 3 parti, colorare con mica strawberry due delle parti, una di più e una di meno, la terza si deve lasciare bianca. Versare nello stampo il primo strato rosa, poi quello rosa chiaro, infine quello bianco, facendo dei riccioli con la sac-a-poche. Spolverare di glitter rosa e bianchi.
Infine è importante coprire lo stampo con la pellicola da cucina e con una coperta. Il sapone si sforma dopo 24 ore, quindi può essere tagliato e ricoperto con carta da forno per la stagionatura, che deve durare almeno 6/8 settimane

10 commenti:

  1. Complimenti viene voglia di mangiarlo, ma lo stampo ad albero dove lo posso trovare da un tocco romantico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariangell,
      lo stampo lo vende AromaZone!

      *Ele*

      Elimina
  2. Ciao, ma per i saponi devo utiluzzare delle fragranze specifiche o vanni bene quelle che usiamo per i cosmetici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le fragranze devono essere specifiche per il sapone, perchè altrimenti potrebbero provocare ammassamento e rovinarlo.

      Elimina
    2. Grazie mille! Sai indicarmi dove posso comprarli? Qualche sito affidabile? Thx a Lot!!!��

      Elimina
    3. Ciao Serena,
      li trovi su Manske Shop, Gracefruit, Sensory Perfection...

      *Ele*

      Elimina
  3. Ciao, sono incantata da ttt qst saponi! <3 faccio tanti cosmetici in casa, ormai pratticamente tutto.. :-) vorrei cominciare a fare anche i saponi... ma l'acido citrico dev'essere anidro o quello monoidrato?? :-) e oltre a vernile che sta sempre chiuso :-/ dove posso trovarlo? E mi interessa dove trovare anche un'altro ingridiente che si usa per i saponi: Sodium Lactate, che nn lo trovo da nessuna parte... da vernile si trova solo insieme ad altre cose... :-) e c'è qualcosa con cui posso sostituirlo? Grazie mille! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanno bene entrambi, lo trovi anche nei consorzi agrari o in farmacia. Il lattato di sodio lo vende anche percarbonatodisodio.it

      Elimina
  4. Bellissimo questo sapone, complimenti :).

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.