mercoledì 5 ottobre 2011

PICCOLI CONSIGLI SU COME PULIRE LA CASA IN MANIERA ECOLOGICA

Chi vuole iniziare ad abbandonare i detersivi classici e ha intuito la possibilità di sostituirne molti con prodotti semplici (aceto, bicarbonato) si trova un po' disorientato. Ecco qualche consiglio rapido su come iniziare, procedendo per gradi. 

1-Sostituzione dell'ammorbidente e del brillantante: entrambi possono essere sostituiti con aceto bianco nelle apposite vaschette (100 ml per l'ammorbidente). In alternativa si può usare l'acido citrico che si acquista in polvere e che va diluito in acqua al 10% per uso ammorbidente e al 15% come brillantante. Sostituire gli anti-calcare con aceto bianco o con una soluzione di acido citrico al 15% e acqua.

2-Sostituire gli sbiancanti e gli smacchiatori a seconda dei casi con:
-percarbonato (da non confondere col perborato): libera ossigeno e anidride carbonica senza avere effetti sull'uomo e sull'ambiente, ha una soglia termica più bassa del perborato, quindi comincia ad agire già a 30°C, per raggiungere una maggiore azione a 50°C, senza attivatori. Ha azione igienizzante per bucato, stoviglie ed accessori di uso comune e rispetta i tessuti. Istruzioni per l'uso:
-come pretrattante: diluire fino a poltiglia in acqua tiepida e poi applicare direttamente sulla macchia per circa un’ora (SOLO CAPI BIANCHI);
-in ammollo per eliminare le macchie persistenti e igienizzare i capi: sciogliere un cucchiaio da tavola in 5 litri di acqua tiepida (max 40°C) e poi mettere in ammollo:
-i capi colorati per almeno 30-60 minuti (max 2 ore);
-i capi bianchi per almeno 1-2 ore (max 4-5 ore);
-infine risciacquare e lavare normalmente.

3-Bicarbonato: per smacchiare e sbiancare, ad esempio, grembiuli con macchie organiche si può lasciare la biancheria in ammollo per tutta la notte in acqua fredda e bicarbonato.

4-Sostituire il detersivo per la lavastoviglie tradizionale con uno ecologico oppure con quello faidate. Per il detersivo lavatrice oltre a passare ad un prodotto ecologico è importante usare piccole quantità di detersivo. Questo a maggior ragione con le lavatrici di nuova generazione che hanno dimezzato il consumo di acqua (se usiamo troppo detersivo e la lavatrice usa meno acqua per i risciacqui rischiamo di indossare ogni giorno il detersivo in eccesso provocando irritazioni e allergie soprattutto nei soggetti più sensibili). Per ridurre il detersivo possono venire in aiuto alcuni trucchetti quali:
-pretrattare le macchie con sapone di Marsiglia o con qualche goccia di detersivo per i piatti;
-usare la pallina di plastica col detersivo nel cestello per ridurre il sapone che rimane intrappolato nei tubi e per aumentare l'azione meccanica della lavatrice stessa .Se l'acqua che si utilizza per lavare è dura occorre aumentare un po' la dose di detersivo. L'uso di prodotti anticalcare non è necessario ma se si utilizzano dosare almeno il sapone per acqua non dura. Per ultimo, se si usano detersivi tradizionali si apprende dall'etichetta che molti di essi contengono già anticalcare .

5-Non farsi prendere dalla fobia dell'igienizzare la casa, il bucato e gli oggetti a qualsiasi costo: spesso così facendo rendiamo ulteriormente tossici i nostri ambienti e rendiamo più alto il rischio allergie dei nostri bambini; ad esempio gli igienizzanti per bucato contengono sbiancanti ottici, meglio allora usare il percarbonato. Per la casa e gli oggetti, dobbiamo sapere che una soluzione ottenuta da 50 g di bicarbonato sciolti in 1 litro di acqua ha un pH compreso tra 8,1 e 8,6 (a temperatura ambiente), ciò significa che il bicarbonato rende debolmente alcalino l'ambiente; quindi impedisce la sopravvivenza di quei batteri che vivono in ambiente neutro o debolmente acido. Per avere un potere igienizzante superiore, bisogna usare una soluzione concentrata, ricordando
che la solubilità massima è 96 g/litro.

6-Eliminare le velette elettrostatiche cattura-polvere costituite di materiali ad alto impatto ambientale e spesso intrise di prodotti chimici che si depositano a terra; meglio usare panni in microfibra da lavare e riutilizzare.

7-Per la pulizia del water eliminare candeggina, ammoniaca, acido muriatico e disincrostanti che sono dannosissimi per l'uomo e per l'ambiente: se il water è pulito quotidianamente, l’igiene e la pulizia sono assicurate con normali detergenti; inoltre un po' di bicarbonato sullo scopino deterge, igienizza e neutralizza gli odori. Per i sanitari si può usare acqua calda e bicarbonato di sodio oppure aceto bianco e acqua calda che elimina anche il calcare.

8-Per il lavello e altre superfici lavabili si può usare una pasta composta da acqua e bicarbonato di sodio, da passare direttamente sulla superficie con una spugnetta e risciacquare abbondantemente: igienizza senza residui chimici.

9-Per quanto riguarda il forno, il consiglio è di pulirlo spesso, utilizzando acqua calda e bicarbonato o limone o aceto bianco. Non usare i prodotti in commercio che contengono soda caustica, solventi ed altre sostanze nocive i cui residui non riescono ad esser rimossi del tutto e quindi, evaporando durante la cottura, penetrano nei cibi. Per il forno a microonde mettere mezzo bicchiere di acqua e succo di limone (o acqua e aceto) in parti uguali nel microonde, accendere il forno a potenza massima per 5-6 minuti e poi aspettare un paio di minuti prima di togliere il bicchiere e passare con una spugna morbida inumidita.

10-Per il frigorifero si usi lo spruzzino all’aceto o quello al bicarbonato e poi si sciaqui. Per togliere gli odori: mettere qualche cucchiaio di bicarbonato in una vaschetta larga e lasciarvela aperta. Ha un efficacia di circa 3 mesi

Riassunto finale
-Elimina i prodotti superflui: al posto dei soliti spruzzini con detergenti convenzionali prepara e usa spruzzini con acqua e aceto e/o con acqua e acido citrico e/o con acqua e bicarbonato;
 -utilizza i panni magici in microfibra;
 -utilizza acqua calda;
 -lascia agire qualche minuto i detergenti e i disinfettanti prima di rimuoverli;
 -usa i guanti: la nostra pelle assorbe tutte le sostanze;
 -usa meno detersivo di quanto ne viene consigliato.

Tratto da Detersivi Bioallegri

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.