giovedì 6 ottobre 2011

LE CERE E GLI AGENTI DI TEXTURE NEI COSMETICI

Le cere sono componenti essenziali delle vostre formulazioni cosmetiche ecco le loro tre proprietà principali :
-sono agenti di consistenza, si ispessiscono e si induriscono nei preparati e donano un'aspetto untuoso alle creme.
-effetto filmogeno sulla pelle,  aiutano a proteggere dalla disidratazione.
-agevolano la formazione e il mantenimento delle emulsioni (miscele di fasi acquose e oleose)

Le proprietà delle cere sono particolarmente utili nelle  formulazioni di balsami, creme, stick e rossetti, matite, candele da massaggio.

LE PIU' IMPORTANTI SONO:
-l' Olio di Jojoba (INCI Simmondsia chinensis Oil) 
-la Cera candelilla (INCI  Candelilla Cera) 
-la Cera carnauba (INCI Cera Carnauba)
-la Cera d'api (INCI  Cera Alba) 
-il Sostituto vegetale della Lanolina (INCI Oleic/Linoleic/Linolenic polyglycerides)

L'olio di Jojoba è l'unico olio vegetale non di origine triglicerica, quindi viene classificato come una cera. Lo si estrae dai semi di Simmondsia chinensis, un arbusto sempreverde che cresce su terreni aridi. Nonostante l'elevata insaturazione, l'olio di Jojoba è molto stabile all'ossidazione. Si presenta come un liquido giallo più o meno inteso, con un odore gradevole. L'olio di Jojoba viene impiegato in tutti quei prodotti con caratteristiche emollienti; tramite un processo di idrogenazione si ottengono delle sferette dotate di attività esfoliante.

La cera candelilla si ricava dai rami di Euphorbia cerifera. Questa pianta è molto comune nel Messico e nel sud degli Stati Uniti. La cera candelilla si presenta come un solido giallastro con punto di fusione compreso tra i 70 ed i 75 gradi centigradi. Viene impiegata soprattutto nelle fusioni lipidiche (stick e rossetti), perché conferisce alla preparazione rigidità, brillantezza e resistenza.

La cera carnauba si ricava dalle foglie della palma carnauba, un albero che si trova tipicamente nel settentrione del Brasile. La cera carnauba si presenta come un solido di colore giallastro, con punto di fusione abbastanza alto (80 - 85 °C). Trova impiego nelle formulazioni per gli stick e spesso si utilizza in alternativa alla cera candelilla.

La cera d'api è la secrezione dell'Apis mellifera. Questa cera viene estratta direttamente dal favo. All'aspetto si presenta di colore scuro, ma viene purificata fino ad ottenere un prodotto bianco-giallastro.
Il punto di fusione della cera d'api è di circa 62 - 70 °C. La cera d'api e tutti i suoi succedanei vengono impiegati nelle formulazioni per dare consistenza ad emulsioni, unguenti e alle fusioni lipidiche.

Il sostituto vegetale della lanolina utilizzata in tutti i tipi di formulazioni cosmetiche (la cura della pelle, capelli, trucco) nelle crema idratantie, come texturing e co-emulsionante. Essa sostituisce sia notevolmente lanolina e vaselina. E 'particolarmente popolare nella brillantezza e balsami per labbra, ma anche in pelle idratazione secche o sensibili. I test hanno anche dimostrato che era un anti-rughe e levigante molto interessante.

http://www.my-personaltrainer.it/cosmetici/esteri-gliceridi.html
http://www.aroma-zone.com/aroma/Fiche_substitut_lanoline.asp
http://www.aroma-zone.com/aroma/cires_et_gommes.asp

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.