domenica 2 ottobre 2011

OLI ESSENZIALI: CATTIVA DIGESTIONE

RICERCA A CURA DI IRENE BALLOI
CATTIVA DIGESTIONE
Una digestione lenta può essere causata da un’alterata secrezione di succhi
digestivi ed enzimi da parte dello stomaco e dell’intestino; da una scarsa
produzione di bile da parte del fegato e da un’alterata emissione della stessa da
parte della cistifellea; da alterazioni circolatorie negli organi deputati alla
digestione dovute a freddo, fretta o stress; da processi di fermentazione di alcuni
cibi da parte della flora batterica intestinale.
La scelta degli oli essenziali che favoriscono una buona digestione si orienterà
quindi su essenze che agiscono a più livelli:

-o oli essenziali che riequilibrano la produzione dei succhi digestivi:
menta, finocchio dolce;
-o oli essenziali che aiutano il lavoro del fegato:
rosmarino, limone;
-o oli essenziali che stimolano la circolazione a livello viscerale:
zenzero, chiodi di garofano:
-o oli essenziali ad azione calmante e antispasmodica:
arancio  amaro, camomilla;
-o oli essenziali antifermentativi:
cardamomo, finocchio dolce, pepe nero.

Una miscellanea di oli digestivi può avere la seguante composizione:
ad azione tonica ( digestione lenta)
MENTA        2 gocce
FINOCCHIO   2 gocce
ZENZERO     2 gocce
ROSMARINO  2 gocce
In un cucchiaio d’olio vegetale per massaggi nella parte alta dello stomaco.

Miscellanea  antispastica e antifermentativo
FINOCCHIO  2 gocce
CAMOMILLA ROMANA   2 gocce
CARDAMOMO   2 gocce
ARANCIO    2 gocce
In un cucchiaio d’olio vegetale per massaggi nella parte alta dello stomaco.

E’ possibile anche assumere per via orale:
MENTA  1 goccia
Miscelare a mezzo cucchiaio di miele a sua volta sciolto in una tazza d’acqua calda o di tisana digestiva.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.