lunedì 27 febbraio 2012

ACETO ALLA LAVANDA (Alice T.)

Ingredienti 
50 g di fiori di lavanda
30 gocce di olio essenziale di lavanda
500 ml di aceto di mele

Procedimento
Macerare i fiori di lavanda in aceto di mele per 20 giorni agitando regolarmente.
Aggiungere l'olio essenziale di lavanda.
Marinare altre 24 ore e poi filtrare.
Quindi pesare e aggiungere pari dose di acqua distillata.

Adatto a chi ha la pelle e i capelli grassi,  purificante.
Come risciacquo finale sui capelli dopo lo shampoo. 
Ottimo per problemi di seborrea e dermatite per riequilibrare la cute. I capelli saranno lucidi, morbidi e puliti (perchè l'acidità dell'aceto richiude le squame dopo lo shampoo ed elimina i residui di calcare dell'acqua che opacizzano il capello).

14 commenti:

  1. ciao, ho seguito queste indicazioni per farmi questo aceto che userò come tonico viso.
    avevo trovato una ricetta simile anche su un libro sull'aceto, ma siccome sono una neofita mi chiedevo se potessi farlo utilizzando anche altre erbe ... tipo camomilla o altro ancora.
    grazie

    RispondiElimina
  2. Camomilla è perfetta! Ma anche calendula, rosa..

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti seguo molto anche su fb! vorrei chiederti se per caso non si usa l'olio essenziale ma solo aceto e lavanda se viene lo stesso effetto, e per usarlo sul viso se va bene picchiettare la pelle con un dischetto di cotone.

    RispondiElimina
  4. Si, va benissimo! Mi raccomando, non tutti i giorni, per evitare di seccare troppo la pelle!

    RispondiElimina
  5. Ciao, ho appena scoperto questo bellissimo sito e sto spulciando tutte le ricette per i principianti! Pensavo di usare l'aceto alla lavanda come tonico per il viso, ma qui leggo che ne sconsigli l'uso tutti i giorni per evitare di seccare la pelle.. C'è qualcosa che magari posso aggiungere per evitare che secchi troppo? Tipo un po' di olio di germe di grano o qualcosa del genere? Scusa la domanda stupida:)

    RispondiElimina
  6. Ciao! dopo aver messo il tonico sul viso, puoi massaggiare una buona crema idratante, o un olio leggero, ma non ti consiglio di aggiungere niente all'aceto, perchè è il ph che lo rende un pò aggressivo, anche mettendo olio, non risolveresti questo inconveniente, puoi provare ad allungarlo ulteriormente con acqua!

    RispondiElimina
  7. Ciao anch'io ho da poco scoperto questo scrigno prezioso per chi come me è un'amante del fai da te e vi devo fare i complimenti ho già cominciato a rubarvi delle ricette e a sperimentarle su di me con successo grazie di esserci inoltre vi ringrazio anche di avermi fatto scoprire Aromazone un negozio veramente meraviglioso un vero templio per chi come me si cimenta nel far da se i propri prodotti di bellezza se posso vi potrei inviare qualcuna delle mie ricette più riuscite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria,
      sono contenta che tu possa trovare spunti e ricette interessanti da noi!
      Scrivi pure quando vuoi, e mandaci le tue formule su calderonealchemico@gmail.com se hai piacere di farlo!

      *Ele*

      Elimina
  8. Scusa avrei una domanda: l'aceto prima di essere applicato sul viso deve essere allungato con acqua oppure si utilizza così com'è dopo essere stato filtrato? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai la pelle delicata meglio allungarlo con un po' d'acqua.

      Elimina
  9. Per capelli ..con quanto di agua devo allungare?

    RispondiElimina
  10. perdonami per la banalità della domanda, ma se volessi farla con aceto di mele e petali di rosa si sentirebbe l'odore della rosa?

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.