sabato 27 ottobre 2012

BRILLANTANTE PER LAVASTOVIGLIE



L’acido citrico può sostituire il brillantante chimico della lavastoviglie. Il vantaggio è che, essendo innocuo, non crea danni alla nostra salute lasciando comunque brillanti le stoviglie.
Purtroppo sì, il brillantante chimico resta attaccato alle stoviglie a fine lavaggio e noi ce lo ingeriamo, sebbene in piccole dosi, causando alla lunga, danni al nostro organismo. Ingerendo i residui dell’acido citrico invece non corriamo rischi.


-Modalità di preparazione: 800 g di acqua distillata e 200 g di acido citrico anidro (soluzione al 20%).

-Modalità d’uso: riempire l’apposita vaschetta della lavastoviglie con la soluzione ottenuta e regolare il dosaggio al massimo.


3 commenti:

  1. si puo' usare anche l'aceto. è ottimo

    RispondiElimina
  2. l'aceto deve essere diluito?ma l'acido citrico dove lo trovo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      L'aceto, però, potrebbe corrodere alcune parti della lavastoviglie: se proprio vuoi usarlo, diluiscilo con acqua (50%). L'acido citrico lo compri sui siti di materie prime!

      *Ele*

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.