domenica 15 dicembre 2013

CREMA EMOLLIENTE E PROTETTIVA PER MANI MOLTO SECCHE E SCREPOLATE (Alice T.)

Questa crema non contiene fragranze perchè  sulle mani arrossate  spaccate e con i taglietti bruciano, ho messo solo una goccia di olio essenziale alla lavanda, perchè l'emulsionante olive doucer ha un odore particolare simile all'olio d'oliva, quindi volevo mascherarlo leggermente.
Ho scelto olive doucer come emulsionante perchè secondo  me rappresenta la miglior scelta per formulare emulsioni cosmetiche performanti adatte per pelli sensibili e fragili come quella delle mani in questo periodo. Aiuta a ripristinare le  barriere naturali della pelle. L’equilibrio idrolipidico della pelle che è tradizionalmente alterato dagli emulsionanti tradizionali, non viene modificato. Si possono ottenere emulsioni con un piacevolissimo aspetto bianco e caratteristico softtouch, durante e dopo l’ applicazione sono immediatamente e facilmente percepibili l’ emollienza, la delicatezza e la setosità della pelle. La cera d'api e i burri contribuiscono a formare un lieve effetto barriera, mentre le vitamine prevengono l'invecchiamento precoce della pelle causato dai danni del freddo.
FORMULA
FASE A
Acqua distillata 55,6 g
Glicerina vegetale 5 g  
Xanthan gum 0,3 g
FASE B
Olio albicocca 3 g
Olio extra-vergine d'oliva 7 g
Olio avocado 8 g 
Burro di karitè 3 g
Burro di cacao 3 g   
Cera d'api bianca 1 g
Cetyl palmitato 1 g
Olive doucer 8 g
FASE C
Estratto glicerico di calendula 1 g
(in erboristeria)
Multivit shuttle 1 g   
Pantenolo 1 g  
Dry flo 0,5 g
sciolto in :
Olio germe di grano 1 g
Cosgard 0,6 g
Acido lattico ph 5,5
PROCEDIMENTO
Mettere in una ciotola la glicerina, la gomma xanthana, mescolare, aggiungere l'acqua, mescolare ancora per facilitare la formazione del gel. Mettere da parte e pesare i grassi in un'altra ciotola. Mettere i 2 contenitori (fase A e fase B) a bagnomaria, quando i grassi sono sciolti e la temperatura di entrambe le fasi è a circa 70 gradi,  versare lentamente la fase grassa in quella acquosa, frullando fino a formare l'emulsione. Continuare con un cucchiaino, e quando la crema è fredda aggiungere la fase C, controllare il ph, abbassarlo con acido lattico a 5,5 e mettere il conservante.

4 commenti:

  1. Come emulsionante si può usare olivem 1000? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      sì, nelle dosi indicate dalla sua scheda tecnica!

      *Ele*

      Elimina
  2. La formulazione non è a 100. Cosa si deve diminuire? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Super Vale,
      ho fatto modificare la formula alla creatrice, c'è stato un errore di trascrizione! Grazie per averlo fatto notare!

      *Ele*

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.